Piano del governo per il risparmio energetico: tutte le nuove misure

Piano del governo per il risparmio energetico
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Piano del governo per il risparmio energetico: ci sono diverse misure già approvate ma anche da ufficializzare nel prossimo decreto che dovrebbe dare una spinta importante alle nuove fonti di energia.

Piano del governo per il risparmio energetico

Il piano del governo Draghi sul risparmio energetico si muove su due strade: aiutare le famiglie in difficoltà dinanzi ai rincari e favorire le nuove fonti di energia alternativa e green. Dunque, è previsto un decreto da 6 miliardi complessivi con gli aiuti per famiglie e imprese e un pacchetto energia che spinge sulle rinnovabili. Il provvedimento dovrebbe però arrivare in Cdm solo lunedì 2 maggio.

Una prima spinta è stata data dal Governo con il bonus bollette di luce e gas per le famiglie che già si trovano in condizioni di difficoltà. Nelle scorse settimane il limite Isee per usufruirne è già stato innalzato da 8.265 a 12mila euro.

Tutte le nuove misure

Nel nuovo pacchetto di misure, il primo passo dovrebbe essere quello di semplificare l’iter autorizzativi per la produzione da eolico e fotovoltaico, a cominciare dal Sud Italia. Inoltre, tra le muove misure ci sono anche termosifoni e condizionatori degli edifici pubblici. Il piano sarà in vigore già dal primo maggio fino al 31 marzo 2023. La nuova norma prevede che «la media ponderata delle temperature» nei singoli ambienti degli edifici pubblici non debba «superare i 19 gradi centigradi +2 gradi di tolleranza» in inverno. E che non possa essere «minore di 27 gradi centigradi + 2 gradi di tolleranza» in estate.

Nel decreto dovrebbero entrare anche nuovi aiuti ai settori industriali più colpiti dai rincari. Come ad esempio le filiere del legno e della ceramica che lamentano difficoltà nel recupero delle materie prime.

Nel provvedimento entrerà  anche il carbone con quattro impianti esistenti che saranno mandati a regime, anche se a tempo determinato. Senza dimenticare, i nuovi accordi presi dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio per le nuove forniture di gas.

Leggi anche: Abbassare il riscaldamento di un grado, tutti i benefici: dal risparmio in bolletta all’ambiente