Piazza Affari cede l’1,9%. Lo spread tra Btp-Bund a quota 313 punti base. Male Mediaset, Poste e Tim. In perdita anche bancari e assicurativi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Milano maglia nera in Europa. A Piazza Affari l’indice Ftse Mib che cede l’1,9%, mentre lo spread Btp-bund staziona in area 313 punti base, in rialzo di una decina di punti. Vanno male Mediaset (-6,6%), Poste (-4,07%) e Tim (-3%). Male anche i petroliferi: Saipem (-3,2%), Tenaris (-2,8%) ed Eni (-2,7%), in scia al crollo del greggio. Giù anche Stm (-3,1%) e Cnh (-2,6%). L’impennata dello spread pesa sui bancari, Ubi (-2,3%) e Banco Bpm (-2,2%) e Bper (-2,3%), e gli assicurativi, Generali (-2%) e Unipol (-1,9%). Rimbalza Carige (+10,5%).

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I burocrati uccidono più del virus

Dobbiamo attendere gli accertamenti medici per sapere se la giovanissima Camilla Canepa è morta per il vaccino Astrazeneca o per altro, ma in ogni caso questa tragedia ha fatto emergere tutte le falle della campagna vaccinale: il Cts, l’Aifa, Figliuolo e le Regioni. Ora non

Continua »
TV E MEDIA