Piazza Affari respira dopo lo choc

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dalla Redazione

Apertura in lieve rialzo a Piazza Affari, all’indomani del forte calo registrato sulla scia del dato sul Pil che ha segnato un ritorno dell’Italia alla recessione. Il Ftse Mib sale dello 0,33% e il Ftse All Share dello 0,35%.

Sono in rosso Parigi (-0,27%), Francoforte (-0,39%) e Londra (-0,11%), in una giornata di attesa per le riunioni della Bank of England e della Banca centrale europea, che comunque non dovrebbero intervenire sui tassi. A Milano balzo in avvio di Moncler (+6%), in scia alla semestrale pubblicata nella serata di ieri.

Dopo i forti cali dei giorni scorsi, tenta il recupero Fiat (+1,70%), UnipolSai scivola dello 0,65%. Anche il gruppo assicurativo ieri sera ha reso noti i risultati semestrali. Intanto sul mercato dei cambi, l’euro passa di mano a 1,3379 dollari (1,335 alla vigilia), e 136,825 yen, con il biglietto verde che vale 102,267 yen. E’ in lieve calo il petrolio, il contratto Wti scivola dello 0,08% a 96,84 dollari al barile