Piazza pulita a Legnano. La Guardia di Finanza arresta per corruzione elettorale il sindaco leghista Fratus, il suo vice e l’assessore ai lavori pubblici

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il sindaco leghista di Legnano, Gianbattista Fratus, è stato arrestato, questa mattina, nell’ambito dell’inchiesta ‘Piazza Pulita’ della Procura di Busto Arsizio. Il sindaco, che ora si trova agli domiciliari, è accusato di turbata libertà degli incanti e corruzione elettorale. Ai domiciliari, nell’ambito della stessa inchiesta, anche l’assessore alle opere pubbliche dello stesso comune di Legnano, Chiara Lazzarini. E’ stato invece condotto in carcere dai militari della Guardia di finanza l’assessore al bilancio e vicesindaco del comune, Maurizio Cozzi.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Lega & soci altamente inquinanti

Mentre in Germania per la prima volta i Verdi superano nei sondaggi i conservatori della Merkel, in Italia una destra rimasta all’uomo di Neanderthal fa disperatamente opposizione per non inserire la difesa dell’ambiente nella Costituzione. La proposta sostenuta fortemente dai 5 Stelle è stata sotterrata

Continua »
TV E MEDIA