Pisa, parroco sospeso dal vescovo: accusato di molestie sui minori

Pisa, parroco sospeso: incredibili e scioccanti accuse rivolte a un sacerdote che risponde di fatti accaduti diversi anni fa.

A Pisa un parroco è stato sospeso dall’arcivescovo Giovanni Paolo Benotto, a causa di abusi sessuali su minori. Accuse gravissime mosse direttamente dalle due vittime che hanno denunciato i fatti che risalgano a diversi anni fa. La nota dell’arcivescovo ha reso pubblica la notizia.

Pisa, parroco sospeso dal vescovo: accusato di molestie sui minori

Pisa, parroco sospeso dal vescovo

L’arcivescovo di Pisa, Giovanni Paolo Benotto ha fatto sapere che il parroco della di Santa Maria Madre della Chiesa e di Santa Marta è stato sospeso per abuso/molestie sessuali.  Il sacerdote ha 74 anni e i presunti abusi risalirebbero a diversi anni fa ma sarebbero stati denunciati solo ora e soltanto alla diocesi. A denunciare i fatti all’arcivescovo sono state le due vittime del parroco: due fratelli che all’epoca degli abusi avevano dieci anni.

Accusato di molestie sui minori

La notizia è stata diffusa e resa pubblica da una nota ufficiale dell’arcivescovo di Pisa. “In attesa che il processo canonico, iniziato alla fine del mese di aprile 2022 – scrive Benotto – appena è stata ricevuta la denuncia, giunga alla sua conclusione, mentre a nome mio e della Chiesa pisana che rappresento, chiedo perdono a chi ne è stato vittima e a quanti ne soffrono per lo scandalo che oscura il volto della Chiesa, domando a tutti di pregare il Signore perché non venga meno la fede in chi è stato offeso e perché si rinnovi in tutti un autentico cammino di conversione”.

Infine, nella nota l’arcivescovo si rivolge al religioso: “comunico altresì che al presbitero in questione sono state sospese le facoltà inerenti al suo ministero fino al termine del processo canonico in corso”.

Leggi anche: Maltempo nelle Marche, almeno 10 i morti

Pubblicato il - Aggiornato il alle 15:09
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram