L’Italia modello di ripresa. La von der Leyen annuncia l’approvazione del Pnrr. M5S: “Premiato il lavoro di Conte”

von der Leyen Draghi
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“E’ un momento speciale per l’Italia ed è un momento speciale per l’Ue. Sono qui oggi a dire che avete l’appoggio totale della commissione europea”. È quanto ha dichiarato la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, nel suo intervento a Cinecittà alla presentazione dell’approvazione del Pnrr italiano, con il presidente del Consiglio, Mario Draghi.

Von der Leyen ha ricordato i difficili momenti passati con la pandemia aggiungendo che “gli italiani hanno passato tempi duri ma vi siete aiutati gli uni con gli altri, avete attraversato la crisi ispirando l’intero continente. Avete mostrato il vero significato della parola solidarietà e l’intero mondo sta seguendo la vostra strada”.

Leggi anche: La von der Leyen oggi porta a Draghi il primo assegno del Recovery. Ma senza Conte e i 5 Stelle non sarebbe stata neppure eletta.

Il Pnrr italiano “scommette su giovani e donne” per rilanciare il Paese. La sfida più importante è l’attuazione del piano. Siamo solo agli inizi”, ha spiegato il premier, “l’importante che i fondi siano spesi tutti e bene. In maniera efficace e con onestà. Ci sono molti progetti pronti a partire”. “Vorrei ringraziare la presidente Von der Leyen – ha aggiunto Draghi – per essere qui con noi a Roma. La sua visita segna l’approvazione da parte della commissione del Pnrr. E’ una giornata di orgoglio per il nostro Paese”.

“Il luogo scelto per questa cerimonia – ha aggiunto Draghi – è molto simbolico. Qui negli anni del dopoguerra il nostro cinema raccontava la vita delle famiglie italiane, prima gli stenti, poi il lavoro e infine l’entusiasmo. Oggi celebriamo qui con l’approvazione del Pnrr quella che io speso sia l’alba della ripresa. Il settore cinematografico e audiovisivo è stato molto colpito durante la pandemia eppure è tra i più promettenti del Paese. Con il Pnrr investiamo 300 milioni di euro per la costruzione di nuovi studi e nella valorizzazione del patrimonio documentale Cinecittà”.

M5S: subito 25mld per Italia, premiato il lavoro di Conte.

“In occasione della visita della presidente Von der Leyen a Roma, la Commissione Europea ha promosso a pieni voti il Recovery Plan italiano” commentano i portavoce del MoVimento 5 Stelle in Commissione Bilancio alla Camera. “La Commissione Ue – aggiungono – darà quindi il via libera ai primi 25 miliardi di euro già questa estate, una parte degli oltre 200 miliardi conquistati in Europa da Giuseppe Conte nell’esclusivo interesse del Paese. A detta di tutti, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza somiglia molto a quello impostato dal precedente Governo che aveva posto tra le priorità la transizione ecologica e digitale, un grande piano per il Sud, lo sviluppo delle nostre imprese, la lotta alle disuguaglianze. E’ stato premiato il grande lavoro di Giuseppe Conte e del M5S e ora vigileremo affinché non venga sprecato nemmeno un centesimo di quei soldi”.

“Il via libera al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) – dichiarano le deputate e i deputati del Movimento 5 Stelle componenti della commissione Ambiente e Attività produttive – rappresenta il riconoscimento del buon lavoro fatto dall’Italia e mette il nostro Paese lungo il percorso della transizione ecologica. Abbiamo a disposizione quasi 69 miliardi di euro da spendere in chiave ‘green’ per rilanciare l’economia tutelando salute e ambiente. Sono risorse ottenute con il governo guidato da Giuseppe Conte che ha saputo far sentire in Europa la voce del nostro Paese e dei nostri cittadini”.

“Rinnovabili, Superbonus 110%, economia circolare, mobilità sostenibile e tutela dell’acqua – aggiungono i parlamentari M5S – sono punti fermi dell’azione del MoVimento che abbiamo portato nel Pnrr. Le risorse da sole però non bastano e stiamo lavorando in Parlamento per garantire un reale ed efficace percorso di decarbonizzazione. E’ essenziale bilanciare la tutela dell’ambiente e del paesaggio con la necessità di accelerare la produzione di energia da fonti rinnovabili”.

“In tema di Valutazione d’impatto ambientale va garantito che non si sfugga ai controlli e va assicurata la correttezza e sostenibilità delle attività e delle opere”, proseguono dal M5S. “Inoltre abbiamo ottenuto che le risorse del Pnrr non vengano utilizzate per finanziare progetti per la cattura e lo stoccaggio dell’anidride carbonica (CCS) legata alla produzione di idrogeno blu. Grazie al nostro impegno e ai principi del MoVimento l’Italia potrà lasciarsi alle spalle i danni della pandemia puntando tutto su una ripresa verde e sostenibile”, concludono i parlamentari pentastellati.