Primo caso pediatrico di vaiolo delle scimmie in Germania, contagiata una bambina di 4 anni

In Germania, è stato diagnosticato il primo caso pediatrico di vaiolo delle scimmie: si tratta di una bambina di 4 anni.

Primo caso pediatrico di vaiolo delle scimmie in Germania: la giovanissima paziente è una bambina di soli 4 anni residente a Pforzheim nel sud-ovest del Paese.

Primo caso pediatrico di vaiolo delle scimmie in Germania, contagiata una bambina di 4 anni

Primo caso pediatrico di vaiolo delle scimmie in Germania, contagiata una bambina di 4 anni

In Germania è stato confermato il primo caso pediatrico di vaiolo delle scimmie. Si tratta di una bambina di 4 anni che risiede a Pforzheim nel sud-ovest del Paese. La giovanissima paziente a cui è stato diagnosticato il monkeypox vive in una famiglia composta da due adulti che, al loro volta, sono risultati positivi alla malattia. A quanto si apprende, la piccola non è entrata in contatto con nessuno, a eccezione dei parenti. Al momento, pare che non presenti alcun sintomo. La bambina è stata visitata a scopo precauzionale e, di conseguenza, testata.

Nella sola Germania, sono 2.916 casi di monkeypox virus segnalati all’Rki in un arco temporale inferiore ai tre mesi. Quasi tutti i contagiati sono maschi mentre le femmine ad aver contratto l’infezioni risultano essere solo sette.

Le stime dell’Oms

Per quanto riguarda il vaiolo delle scimmie, dal Robert Koch Institute, hanno ricordato che “secondo le conoscenze attuali per la trasmissione dell’agente patogeno è necessario un contatto stretto”. In particolare, è stato ribadito che il virus viene trasmesso soprattutto nell’ambito dell’attività sessuale. La maggior parte delle persone che contraggono il patogeno, tuttavia, non si ammala in modo grave.

All’inizio del mese di agosto, prima di individuare il primo caso pediatrico nella bambina di 4 anni di Pforzheim, il Rki ha confermato due casi in adolescenti di 15 e 17 anni.

Secondo le previsioni dell’Oms, tuttavia, i casi di infezione nei bambini saranno estremamente rari.

Intanto, in Italia, il Ministero della Salute ha cominciato a distribuire le prime dosi di vaccino per neutralizzare il monkeypox. Allo Spallanzani di Roma, le vaccinazioni sono cominciate nella giornata di lunedì 8 agosto. L’esempio del Lazio, tuttavia, si appresta ad essere seguito anche da molte altre Regioni.

Pubblicato il - Aggiornato il alle 16:08
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram