200 mila posti di lavoro in più negli Usa

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dati in chiaroscuro per i lavoratori degli States.
L’economia americana a marzo 2014 ha infatti fatto registrare la creazione di  192 mila posti di lavoro mentre il tasso di disoccupazione è rimasto fermo al 6,7%.
Il Dipartimento del lavoro, nel comunicare i dati, ha sottolineato come questi ultimi siano in linea con le attese degli analisti.

BENE IL PRIVATO. Rivisti al rialzo invece i dati di gennaio e febbraio. Nel primo mese dell’anno i posti creati sono stati 144 mila a fronte dei 129 mila precedentemente stimati, mentre in febbraio i posti creati sono stati 197 mila contro i 175 mila stimati in precedenza.
L’occupazione nel settore privato ha superato, per la prima volta il picco pre-recessione. Secondo i dati del Dipartimento del Lavoro, i dipendenti del settore privato sono 116,1 milioni, più del picco.