Quasi 7mila malati in meno in 24 ore. Il totale di guariti e dimessi supera quello dei pazienti ancora positivi. Ma il numero di vittime è ancora troppo alto

dalla Redazione
Cronaca

Ci sono sono quasi settemila i malati di Coronavirus in meno in 24 ore e per la prima volta, dall’inizio dell’emergenza in Italia, il numero dei pazienti guariti e dimessi (oltre 8mila nelle ultime 24 ore) supera quello degli attualmente positivi: 93.245 a fronte di 91.528 contagiati. E’ quanto emerge dall’ultimo aggiornamento fornito, questa sera, dal Dipartimento della Protezione civile. Il totale delle persone che hanno contratto il virus Covid-19 è 214.457, con un incremento, rispetto a ieri, di 1.444 nuovi casi.

Il numero totale degli attualmente positivi è, per l’appunto, di 91.528, con una decrescita di 6.939 assistiti rispetto a martedì. Di questi 1.333 si trovano ricoverati nelle terapie intensive, con una decrescita di 94 pazienti. Sono, invece, 15.769 i pazienti ricoverati con sintomi nei reparti ordinario, con un decremento di 501 persone. L’81% degli attualmente positivi, pari a 74.426 pazienti, sono in isolamento domiciliare asintomatici o con sintomi lievi.

Rispetto a ieri i deceduti sono 369 in più e portano il totale a 29.684. Il numero complessivo di guariti e dimessi sale, invece, a 93.245, con un incremento di 8.014 persone rispetto a ieri. Un picco, spiegano ancora dalla Protezione civile, dovuto ad un aggiornamento dei dati della Regione Lombardia riferiti anche ai giorni precedenti.

Nel dettaglio (qui la mappa dei contagi) i casi attualmente positivi sono: 31.753 in Lombardia, 14.858 in Piemonte, 8.391 in Emilia-Romagna, 6.789 in Veneto, 5.088 in Toscana, 4.433 nel Lazio, 3.306 in Liguria, 3.236 nelle Marche, 2.903 in Puglia, 2.340 in Campania, 2.201 in Sicilia, 1.791 in Abruzzo, 982 nella Provincia autonoma di Trento, 962 in Friuli Venezia Giulia, 644 in Calabria, 623 in Sardegna, 579 nella Provincia autonoma di Bolzano, 179 in Molise, 172 in Basilicata, 171 in Umbria e 127 in Valle d’Aosta.