Rapporti con gli ultrà, il presidente della Juventus Andrea Agnelli inibito per 12 mesi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Inibizione di un anno per Andrea Agnelli. Questa la condanna per il presidente della Juventus emssa dal Tribunale nazionale della Federcalcio.  Agnelli dovrà inoltre pagare un’ammenda di 300.000 euro, per i rapporti con i tifosi ultrà.

La richiesta della Procura federale era stata molto più dura con 30 mesi di inibizione per il presidente e due turni a porte chiuse per la Juventus.

“Il Tribunale Federale Nazionale-Sezione Disciplinare”, si legge nel testo, “rigettate le eccezioni preliminari, ha accolto parzialmente il deferimento proposto dal Procuratore Federale e, per l’effetto, in parziale ridefinizione delle richieste formulate ha disposto le seguenti sanzioni: Andrea Agnelli: anni 1 di inibizione e 20 mila euro di ammenda; Francesco Calvo: anni 1 di inibizione e 20 mila euro di ammenda; Stefano Merulla: anni 1 di inibizione e 20 mila euro di  ammenda; Alessandro Nicola D’Angelo: anni 1 e mesi 3 (tre) di inibizione e 20 mila euro di ammenda; Juventus 300 mila euro di ammenda”.