Renzi in Bahrein per la Formula Uno, le proteste sui social: “Noi in zona rossa e lui a divertirsi”

renzi bahrein
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Matteo Renzi in Bahrain per assistere al Gp di Formula 1 che apre il Mondiale 2021. Il leader di Italia Viva è fotografato in compagnia del principe Salman ben Hamad Al Khalifa, primo ministro del Bahrain, e di Jean Todt, presidente della Federazione internazionale dell’automobile (Fia). È stato proprio Todt a pubblicare lo scatto su Twitter.

Renzi in Bahrain per la Formula Uno con Salman Al Khalifa

Renzi è stato immortalato dalle telecamere di Sky: nelle immagini il senatore appare in compagnia di Corinna Schumacher, dell’ex pilota Jean Alesi e del dottor Riccardo Ceccarelli, medico a capo dell’équipe che si occupa della salute dei piloti di Formula 1. Il nuovo viaggio nel mondo arabo arriva pochi giorni dopo la difesa della sua amicizia con il principe ereditario Mohammad bin Salman, accusato dalla Cia di essere il mandante dell’omicidio del giornalista Jamal Khashoggi. “Non mi dimetto dal board del ‘FII Institute’ (l’organismo controllato dal fondo sovrano saudita, ndr) e non sono in alcun conflitto d’interesse. Mohammad bin Salman? È un mio amico e che sia il mandante dell’omicidio Kashoggi lo dite voi”, aveva detto in settimana ai giornalisti in risposta all’intervista realizzata a bin Salman, in piena crisi di governo, nella quale elogiava le politiche dell’Arabia Saudita e la definiva un “Nuovo Rinascimento”.

Ad inizio marzo, invece, era tornato nei Paesi arabi insieme all’amico Marco Carrai per un soggiorno a Dubai. I motivi del viaggio negli Emirati Arabi, reso noto da La Stampa il 7 marzo, sono rimasti tuttora ignoti. Adesso, dopo il tour in Africa rivelato da Il Fatto Quotidiano, Renzi è volato in Bahrain, Regno alleato dell’Arabia Saudita.

E sui social network è scoppiata una nuova polemica. In molti, infatti, su Twitter e Facebook si domandano come il leader di Italia viva sia potuto volare in Bahrein nonostante le restrizioni per il coronavirus. Soprattutto, molti utenti si chiedono se abbia ricevuto un invito per assistere alla gara e se gli è stato pagato l’alloggio in albergo.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Garantisti con tutti tranne che con Grillo

Se pensate che la bava alla bocca dei peggio giustizialisti sia vergognosa date prima un’occhiata al veleno dei meglio garantisti, di destra e di sinistra, difensori a oltranza della nipote di Mubarak e sostenitori di partiti dove più delinquenti arrestano più ne arrivano, e non

Continua »
TV E MEDIA