I ricoveri in terapia intensiva sono 25,6 volte più numerosi per i non vaccinati. Record di dosi somministrate agli over 50: triplicate in un giorno. Oltre 2 milioni quelli ancora senza copertura

vaccini over 50 Coronavirus
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

I ricoveri nelle terapie intensive sono 25,6 volte più numerosi per i non vaccinati rispetto a chi invece ha completato il ciclo vaccinale con la dose booster. È quanto riferisce l’ultimo report di aggiornamento sull’epidemia dell’Istituto superiore di Sanità (qui il focus). Secondo i dati dell’Iss, il tasso di ricovero in terapia intensiva è pari a 23,1 ogni 100mila per i non vaccinati, a 1,5 ogni 100mila per vaccinati da oltre 120 giorni, 1 ogni 100mila per vaccinati oltre 120 giorni e 0,9 ogni 100mila per i vaccinati con la dose booster.

Nella giornata del 7 gennaio, fa sapere, invece, la struttura commissariale guidata dal generale Francesco Paolo Figliuolo, sono state somministrate 65 mila prime dosi di vaccino, un valore del 60% superiore rispetto alla media giornaliera registrata nella settimana precedente (31 dicembre–6 gennaio). Con riferimento alla fascia di età over 50, il dato di ieri – pari a 15.239 – rappresenta il triplo di quello medio registrato nei sette giorni precedenti, pari a circa 5.500 prime somministrazioni al giorno.

Segna 115.089.493 il totale delle dosi di vaccino somministrate in Italia, pari al 98,3% del totale dei vaccini distribuiti, pari a 117.037.938 (di cui 79.870.096 Pfizer, 21.520 Moderna, 11.544.677 Astrazeneca, 2.256.000 Pfizer pediatrico e 1.846234 Janssen). E salgono a 22.846.936 le dosi addizionali o booster eseguite, pari al 73,70% della popolazione che ha ultimato il ciclo vaccinale da almeno 5 mesi. I dati sono del report del Commissario straordinario per l’emergenza sanitaria aggiornato alle 7 di oggi (qui il focus).

Nella platea 5-11 anni, in 523.416 hanno ricevuto almeno una dose, pari al 14,32% della popolazione di quella fascia, mentre il totale del ciclo vaccinale è 732, cioè lo 0,02% della popolazione. Per gli over 12, il totale con almeno una dose è 48.263.292, cioè l’89,36% della popolazione, e il totale del ciclo vaccinale è 46.614.891, pari all’86,31 della popolazione. Il totale dei guariti al massimo da sei mesi è 441.729, e il totale di guariti al massimo da sei mesi e persone con almeno una dose è di 48.705.021, pari al 90, 18 della popolazione.

Per quanto riguarda gli over 50, sono oltre due milioni (2.165.583) quelli che non ancora ancora ricevuto alcuna vaccinazione. In particolare nella fascia compresa tra i 50 e i 59 anni, i soggetti totalmente scoperti dal siero sono 993.463. Tra i 60 e i 69 anni sono 616.595, tra i 70 e i 79 sono 374.464 e nella fascia over 80 sono 181.061.

Leggi anche: Rapida impennata del numero dei nuovi casi. La fascia più colpita è quella tra 20 e 29 anni. Brusaferro: “C’è una fortissima circolazione del virus in tutte le Regioni”.