Rifiuti speciali a Isernia. Sequestrate sei discariche abusive dove si sotterrava di tutto. Anche l’eternit. Dieci le persone denunciate

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Sotterravano di tutto. Anche eternit. Per questo motivo sei discariche abusive sono state sequestrate questa mattina in provincia di Isernia. E dieci persone sono state denunciate per smaltimento illecito di rifiuti speciali. Oltre al pericolosissimo materiale finivano in discarica anche materiali di risulta, batterie esauste, pneumatici, elettrodomestici in disuso, carcasse di veicoli, parti di arredi, bombole gpl, solventi e rottami ferrosi. Cinque le contestazioni di tipo amministrativo sollevate a 21 sindaci dei comuni della provincia molisana, oltre a 40 richieste di emissione di ordinanze di bonifica delle aree demaniali. Le operazioni sono state predisposte dal comando interregionale Carabinieri “Ogaden” di Napoli. L’Arma, con l’istituzione del comando generale per la tutela forestale, ha fatto registrare un salto di qualità che potrebbe permettere, d’ora in avanti, un impegno notevolmente maggiore per la prevenzione dei reati di natura ambientale che da troppo tempo stanno devastando l’intero territorio italiano. Da nord a sud, senza esclusione di nessuno.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La stampa e la sindaca deficiente

Le confidenze di Urbano Cairo ad alcuni tifosi del suo Torino hanno svelato cosa pensa questo editore (Corriere della Sera, La7 e altro ancora) della sindaca M5S Chiara Appendino, definita con fallo da Var, espulsione e retrocessione “deficiente”. Ma non c’è bisogno di videocamere nascoste o

Continua »
TV E MEDIA