Rischio terrorismo, Lufthansa e British Airways sospendono i voli per l’Egitto. Anche l’associazione dei piloti italiani chiede lo stop ma per l’Enac al momento non ci sono rischi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

E’ allarme terrorismo sulle rotte da e verso l’Egitto. Diverse compagnie, tra cui Lufthansa e British Airways, hanno confermato lo stop ai collegamenti con la capitale egiziana per una settimana. La minaccia, tuttavia, resta misteriosa, anche l’Associazione nazionale piloti ha chiesto ad Alitalia e Enac di sospendere i voli verso il Cairo.

“L’Associazione nazionale piloti – ha riferito una nota – in seguito a un allarme sul rischio di attacchi terroristici contro il trasporto aereo diretto a Il Cairo, ha fatto richiesta ad Alitalia ed Enac di sospendere immediatamente tutti i voli verso la capitale egiziana, così come già fatto da Lufthansa e British Airways”.

L’allarme è stato lanciato ieri dal Foreign Office accennando esplicitamente di un “rischio terrorismo” in Egitto che riguarderebbe anche il traffico aereo. L’Enac ha comunicato che al momento non sono state diramate dalle competenti Autorità di prevenzione al terrorismo informazioni “che comportino l’adozione del provvedimento di sospensione”. “L’Enac – scrive l’ente italiano – è in permanente contatto con il ministero dell’Interno, con le Autorità per l’aviazione civile dei Paesi europei e le altre Autorità competenti ed è pronto a intervenire se la situazione si dovesse modificare o se dovessero esserci indicazioni differenti”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La stampa e la sindaca deficiente

Le confidenze di Urbano Cairo ad alcuni tifosi del suo Torino hanno svelato cosa pensa questo editore (Corriere della Sera, La7 e altro ancora) della sindaca M5S Chiara Appendino, definita con fallo da Var, espulsione e retrocessione “deficiente”. Ma non c’è bisogno di videocamere nascoste o

Continua »
TV E MEDIA