Ritrovata nel teramano la porta rubata al Teatro Bataclan di Parigi con il dipinto realizzato da Banksy in memoria delle vittime dell’attentato del 2015

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

E’ stata ritrovata ieri mattina, dai Carabinieri, nelle campagna abruzzesi, vicino Sant’Omero, in provincia di Teramo, l’opera realizzata da Banksy su una porta di sicurezza del Teatro “Bataclan” di Parigi, in omaggio alle 90 vittime dell’attentato terroristico che si consumò in quella sala da ballo il 13 novembre 2015. Il dipinto, raffigurante una ragazza dolente, era diventato un simbolo del tragico evento e fu trafugato il 26 gennaio 2019. Il recupero dell’icona, nell’ambito di un’indagine condotta dai Carabinieri e coordinata dalla Procura distrettuale di L’Aquila, è stato possibile grazie alla preziosa collaborazione tra le autorità giudiziarie italiane e francesi. Il rinvenimento è avvenuto alle prime ore dell’alba di ieri durante l’esecuzione, da parte dei Carabinieri, di un decreto di perquisizione. L’opera era stata nascosta nel sottotetto di un’abitazione che si trovava nella disponibilità di un cittadino italiano, residente a Tortoreto. Ancora da chiarire come l’opera sia finita in Italia ed il ruolo giocato dai soggetti coinvolti.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA