Rivoluzione francese alle presidenziali. Macron e Le Pen favoriti alle elezioni: nei sondaggi vola pure la sinistra di Melenchon

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Comunque vada, sarà una rivoluzione francese. Alle elezioni presidenziali 2017, infatti, i principali partiti usciranno – salvo miracoli dell’ultima ora – fortemente ridimensionati. E in alcuni casi quasi azzerati, come testimoniano gli ultimi sondaggi (in fondo all’articolo è disponibile un grafico). I veri favoriti sono due: Emmanuel Macron, con il suo movimento liberal-socialista En Marche, e Marine Le Pen, leader del Front National. L’ex ministro dell’Economia è dato in vantaggio al primo turno con il 25% dei voti, mentre la candidata dell’estrema destra è al 22% con un trend in lieve flessione rispetto ai mesi scorsi. Al ballottaggio del 7 maggio, quindi, dovrebbero andare loro: due candidati che si presentano lontani dagli apparati tradizionali, pur conoscendo bene la politica.

Decisamente più complicata la situazione per l’ex premier, François Fillon, che guida i Repubblicani (la destra gollista dell’ex presidente Nicolas Sarkozy): il suo consenso, dopo gli scandali giudiziari, è precipitato al 19%. In pratica è appaiato a Jean-Luc Mélenchon, numero uno della sinistra radicale: gli ultimi sondaggi indicano una sua eccezionale ascesa. Addirittura punta a togliere il posto al ballottaggio alla Le Pen.

I socialisti del presidente uscente, François Hollande, sono dati nettamente sotto il 10%: il candidato Benoit Hamon, vincitore delle primarie contro l’ex premier Manuel Valls, si avvia verso una disfatta terribile. Negli ultimi giorni di campagna elettorale, peraltro, potrebbe arretrare ancora di più: Melenchon è a caccia di voti proprio nell’area socialista, che potrebbe dargli la spinta per superare la Le Pen.

Gli altri candidati alle presidenziali in Francia sono dati tutti sotto il 5%, a cominciare dal conservatore Nicolas Dupont-Aignan, che da settimane oscilla intorno al 4% dei voti.

Per Macron la situazione sta evolvendo per il meglio: al secondo turno punta tutto sull’ancoraggio repubblicano dell’elettorato francese, che già nel – con Jacques Chiarc vincitore su Le Pen padre – ha respinto il tentativo di scalata all’Eliseo dell’estrama destra.

Ecco il trend dei sondaggi delle elezioni presidnenziali in Francia

Elezioni francesi presidenziali 2017

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I burocrati uccidono più del virus

Dobbiamo attendere gli accertamenti medici per sapere se la giovanissima Camilla Canepa è morta per il vaccino Astrazeneca o per altro, ma in ogni caso questa tragedia ha fatto emergere tutte le falle della campagna vaccinale: il Cts, l’Aifa, Figliuolo e le Regioni. Ora non

Continua »
TV E MEDIA