Rt nazionale oggi: l’indice di contagio ancora in calo a 0.78. Per la seconda settimana consecutiva si assiste a un decremento. L’occupazione delle terapie intensive è al 19%

rt nazionale oggi venerdì 21 maggio 2021
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’indice di contagio Rt nazionale oggi, venerdì 21 maggio, è in calo a 0.78. Per la seconda settimana consecutiva si assiste a un decremento secondo il monitoraggio della Cabina di Regia. La scorsa settimana l’indice di contagio Rt Nazionale era a 0.86. Secondo le ultime previsioni da lunedì anche la Valle d’Aosta andrà in zona gialla. Secondo l’ultimo report dell’Istituto Superiore di Sanità tutte le regioni sono ora a rischio basso. L’occupazione delle terapie intensive è al 19%.

Rt nazionale oggi: l’indice di contagio ancora in calo a 0.78

Il numero di persone ricoverate in queste aree passa da 14.937 (11/05/2021) a 11.539 (18/05/2021). Dal 31 maggio invece Friuli-Venezia Giulia, Sardegna e Molise potrebbero entrare in zona bianca. E a cascata dal 7 giugno anche Liguria, Umbria, Veneto e Abruzzo. L’incidenza nazionale dei casi ogni 100mila abitanti è in calo a 66 casi rispetto ai 96 della scorsa settimana. Con la ripartenza del settore wedding il 15 giugno, nelle prossime ore il Comitato Tecnico Scientifico si pronuncerà sui nuovi protocolli per il settore.

Anche alla luce dell’entrata in vigore del ‘green pass’ obbligatorio per l’accesso al locale. Fermo restando l’utilizzo di mascherine e il distanziamento tra le persone e tra i tavoli, l’ipotesi più probabile sarà quella di non limitare il numero degli invitati nei ricevimenti all’aperto e di stabilire una quota massima solo per i locali al chiuso.

Valle d’Aosta in zona gialla

Al vaglio del Cts anche il documento delle organizzazioni del settore che propongono, tra l’altro, l’istituzione di un ‘covid manager’ ogni 50 ospiti, l’esenzione dalla mascherina quando c’è il distanziamento e nuove modalità di servizio, con buffet a monoporzione. I governatori hanno intanto aggiornato il documento sulle linee guida da sottoporre al Governo, con il capitolo che riguarda sagre e fiere.

“In considerazione del contesto, tutti i visitatori devono indossare la mascherina a protezione delle vie aeree” e – prevede il documento – nel caso di acquisti resta obbligatoria la disinfezione delle mani prima della manipolazione della merce. Le novità riguardano anche il nuovo protocollo delle Regioni su sale giochi, in cui si prevede l’utilizzo obbligatorio della mascherina e la sanificazione delle macchinette, e dei corsi di formazione.