Russiagate, anche l’avvocato Meranda è indagato per corruzione internazionale insieme a Savoini. Perquisita la sua abitazione a Roma

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Gianluca Meranda, l’avvocato cosentino che avrebbe partecipato alla riunione con i russi nell’Hotel Metropol di Mosca il 18 ottobre scorso, in cui si parlò di fondi da destinare alla Lega, è indagato per corruzione internazionale, lo stesso reato che la Procura di Milano ha già contestato a Gianluca Savoini. La Guardia di finanza, che sempre oggi aveva perquisito anche l’abitazione dell’ex bancario Francesco Vannucci, che per sua stessa ammissione partecipò alla riunione con i russi, a perquisito a Roma anche l’abitazione di Meranda e lo studio occupato fino a poco tempo fa.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA