Sace investe di più nelle piccole imprese. Nel primo quadrimestre di quest’anno avviate nuove operazioni per 5,9 miliardi

dalla Redazione
Economia

Forte balzo operativo per Sace, la controllata di Cassa Depositi e Prestiti che sostiene l’export e l’internazionalizzazione delle imprese italiane. Nel primo quadrimestre 2020 sono state avviate nuove operazioni per 5,9 miliardi (+130%). A trainare il risultato è l’attività di export credit (+157%) e garanzie finanziarie per sostenere gli investimenti in internazionalizzazione delle piccole e medie imprese (+29%). In crescita anche il numero delle aziende sostenute (+3%), con un deciso aumento della quota di quelle piccole, pari a oltre l’80% dei clienti serviti con un’ampia gamma di soluzioni assicurativo-finanziarie. “Anche in questa fase – ha detto l’Ad di Sace, Pierfrancesco Latini – le imprese italiane hanno mantenuto una forte proiezione internazionale e hanno trovato in Sace sostegno”.