Il comandante dei vigili di Trezzano mette la cocaina nell’auto della collega: arrestato

salvatore furci cocaina auto collega vigili trezzano sul naviglio
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dopo aver vinto il concorso da ufficiale nel corpo di polizia locale di Corbetta nel milanese, non passò il periodo di prova per via del parere negativo del comandante della polizia locale Lia Vismara. Tanto sarebbe bastato per spingere Salvatore Furci, il comandante della polizia locale di Trezzano sul Naviglio nel milanese, a vendicarsi infilando della cocaina nell’auto della donna per poi farla ritrovare.

Il comandante dei vigili di Trezzano mette la cocaina nell’auto della collega: arrestato

Un piano quasi perfetto che, però, è stato scoperto dalla Procura di Milano che ieri lo ha arrestato assieme a Marigen Memushi, l’uomo di origine albanese che lo aveva aiutato. A disporre la misura, su richiesta del procuratore aggiunto di Milano Alessandra Dolci e del sostituto procuratore Gianluca Prisco, è stato il gip Anna Magelli. A tradire Furci è stato proprio il ritrovamento dello stupefacente all’interno della vettura durante la notte tra il 3 e il 4 gennaio 2020.

Dal controllo, infatti, sono emerse diverse anomalie che hanno insospettito gli inquirenti che hanno passato al setaccio i sistemi di videosorveglianza e analizzato la telefonata al 112 con cui era stata segnalata la droga a bordo. Incrociando i dati è stato identificato il complice e, a poco a poco. è stata ricostruita l’intera vicenda.