Salvini spende 351mila euro su Facebook e Instagram per farsi insidiare il primato nel centrodestra da Meloni

stato d'emergenza salvini meloni
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Matteo Salvini dall’aprile 2019 al maggio 2021 ha investito 351 mila euro per sponsorizzare i propri post e aumentarne la visibilità su Fb e Instagram. Giorgia Meloni invece ne ha spesi appena 46mila. Eppure, secondo l’ultima rilevazione Ipsos per il Corriere, Fratelli d’Italia è ormai a un passo dalla Lega: 18,9%, con Salvini sopra di appena due punti.

Salvini spende 351mila euro su Facebook per farsi insediare il primato nel centrodestra da Meloni

I dati li racconta oggi DeRev, società di strategia digitale e comunicazione, che ha analizzato per il Corriere della Sera i profili Facebook e Instagram di Meloni e Salvini, focalizzando l’attenzione tra il 19 febbraio e il 18 maggio scorsi, cioè da quando Draghi è premier. Ed è impossibile non notare il cambio di passa tra i due leader fratelli coltelli del centrodestra. A marzo 2020 la distanza tra i due partiti era siderale: 31,1% per il Carroccio, 13,3% per Fdi. Da quel momento in poi c’è stata un’ascesa costante di Meloni e un altrettanto costante declino di Salvini.

Sempre secondo Ipsos, l’ultimo sondaggio fotografa il distacco più ampio nel gradimento dei leader tra Meloni (37) e Salvini (30). E anche sui social network si ripete questo rapporto. Su Fb Meloni ha conquistato quasi 72 mila nuovi follower, mentre Salvini 34 mila. Il segretario leghista rimane saldamente in testa con 4,5 milioni di fan, mentre la presidente di FdI è 1,8 milioni. Ma nel rapporto con i fan emerge un dato chiave a favore di Meloni: l’engagement, ovvero la capacità di mobilitare e creare discussione: in media l’11% (con picco del 24%) per la leader di Fdi contro il 6,6% (con picco del 14%) del leader della Lega, che evidenzia come la spinta dal
basso pro Salvini, sui social, si sia raffreddata.

Infine, la spesa. A fronte di una spesa superiore di 7,5 volte rispetto a FdI, per i leghisti i risultati non sono stati quelli attesi.

Leggi anche: Questi sono fuori di destra. Sovranisti e Forza Italia assolvono il gestore killer della funivia Mottarone