Salvini spinge Berlusconi giù dal Carroccio. Nessuna intesa Lega-Forza Italia. Il segretario al Cav: siamo diversi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Per il momento sul Carroccio guidato da Matteo Salvini non ci sarebbe proprio spazio per Silvio Berlusconi. Una doccia gelata quella che arriva dal segretario della Lega in vista delle regionali. All’apertura di qualche giorno fa è seguita la parziale smentita da Barberino del Mugello. Da lì Salvini ha preso le distanze sottolineando che le due formazioni in Europa siedono tra banchi differenti. Le camice verdi, come noto, sono contrarie alla moneta unica sostenuta invece dagli azzurri. Ma più che l’Europa il vero territorio di scontro è il Veneto dove la Lega non vuole alcuna alleanza con il Nuovo centrodestra, che però sarebbe gradito agli azzurri. E sempre sul Veneto Salvini è stato chiaro ancora una volta avvertendo il sindaco di Verona, Flavio Tosi: “Chi è contro il governatore Zaia può considerarsi fuori dal partito”. Uomo avvisato…Il segretario leghista intanto attende la manifestazione di sabato a Roma. Sarà un bel banco di prova per il Carroccio fuori dalla terra madre. Chissà se Salvini riuscirà a mettere da parte le contestazioni e i fischi che gli sono stati riservati martedì davanti al Campidoglio.  Il consigliere politico di Forza Italia, Giovanni Toti,  non ci sta e attacca: no alle prese in giro

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA