Santoro, ormai il programma dovrebbe chiamarsi solo Servizio. Visto il pubblico non c’è più. Che refuso sul sito Mediaset!

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nell’ambiente dei talk gira una battuta pessima. Riguarda Michele Santoro. Farebbe bene, dicono i buontemponi, a cambiare nome alla sua trasmissione del giovedì sera. Non più Servizio pubblico ma solo Servizio, in quanto il pubblico l’ha ormai bello che perso. Infatti, fa sempre un certo effetto vedere il teletribuno ultimo in classifica nella Hit share della settimana dedicata ai talk. Al primo posto non c’è più Ballarò bensì Paolo Del Debbio con Quinta Colonna (6,24%) di Retequattro. Secondo posto per Massimo Giannini (5,96%), braccato da Giovanni Floris con diMartedì (5,57%). Al quarto posto Corrado Formigli (anche l’allievo ha superato il maestro Santoro) con Piazzapulita (4,33%). Seguono Virus di Nicola Porro su Raidue (4,12%) e Servizio pubblico, l’unico sotto la soglia del 4% (3,99%).

PARAGONE DI MERCOLEDì
Ora che la Bignardi ha chiuso il suo ciclo e il film che l’ha sostituita non è che sia andato molto meglio, forse sarebbe opportuno riportare la Gabbia di Gianluigi Paragone al mercoledì in prima serata su La7, visto che la domenica sera è penalizzata. Nel giorno di festa l’unico talk serale che può andare bene è il Costanzo Show perché non si parla di politica ma di argomenti nazional-popolari.

TELESE, SINDROME DA PM
Sì, Matrix mercoledì scorso sarà pure riuscito a superare Porta a Porta (11,63% a 10,39%) ma rispetto alla precedente occasione in cui ha ospitato Marina Comi, la moglie di Massimo Bossetti ( il principale sospettato del delitto di Yara Gambirasio), è andato peggio di 4 punti di share. Intervista e contratto esclusivo per poco più di un punto sulla media stagionale non è il massimo. Comunque, a consolazione del conduttore resta il fatto che qualora nella prossima stagione non venisse confermato alla guida di Matrix, potrà sempre sperare di essere ingaggiato nel cast della seconda serie della fiction 1992, visto che durante l’intervista sembrava il pm.

SOTTOSEGRETARIO DA PALESTRA
Il sottosegretario all’Economia, Enrico Zanetti, si è presentato alla diretta di Sky pomeriggio con maglietta e felpa con scritta Harvard, come se fosse nella sala d’aspetto della palestra. Meno male che l’inquadratura era a mezzo busto, altrimenti, chissà, il telespettatore avrebbe potuto ammirare pure i calzoncini e le scarpette da tennis.

refuso la5 (1)CHE REFUSO SUL SITO MEDIASET
Il sito Mediaset.it si è superato riguardo il refuso che non ti aspetti. Nel presentare il film Al cuore si comanda di venerdì sera su La5, al posto del pulsante “scopri di più” c’era scritto “scopi di più”.  Chissà a chi fosse dedicato il solerte messaggio…(clicca sulla foto accanto per visualizzare la gaffe).