Schettino resta a piedi. Mai più un timone per lui: il ministro Lupi gli ritira la patente nautica. Naufraga così il sogno dell’ex comandante della Costa Concordia

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Non potrà coronare il sogno di tornare a navigare Francesco Schettino. Perché il ministro per le Infrastrutture e Trasporti, Maurizio Lupi, ha firmato il decreto che gli sospende la patente nautica. E’ stato necessario più di un anno e mezzo per bloccare il comandante che è finito sugli scogli dell’Isola del Giglio con la Costa Concordia. Il provvedimento sarebbe stato già adottato nell’estate scorsa, ma solo nella giornata di oggi la notizia è stata confermata. Proprio nella stessa settimana in cui i rottami della nave sono stati riportati in asse grazie a un’operazione unica nel suo genere. Restando alla Concordia c’è da sottolineare che fino a primavera resterà arenata al Giglio, in attesa di conoscere il porto a cui verrà affidato lo smaltimento.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA