Sconto benzina per l’estate: il piano del governo con i prezzi che continuano a salire

Sconto benzina per l'estate: è vero che il Governo ha prorogato il taglio delle accise fino a luglio ma potrebbe non bastare.

Sconto benzina per l’estate: il taglio delle accise prorogato fino al mese di luglio da parte del Governo potrebbe non reggere. Le associazione dei consumatori lanciano un sos.

Sconto benzina per l’estate: il piano del governo con i prezzi che continuano a salire

Sconto benzina per l’estate: il piano del governo

Nel pomeriggio di lunedì 2 maggio, il Consiglio dei ministri aveva approvato il dl aiuti che prevede, tra le tante misure in bozza, anche la proroga al taglio delle accise sui carburanti fino all’8 luglio 2022 (che, di fatto, si affianca al bonus benzina). L’iniziativa è stata estesa anche al metano al quale è stata associata un’accisa pari a zero mentre l’Iva è stata abbassata al 5%.

“In considerazione del perdurare degli effetti economici derivanti dall’eccezionale incremento dei prezzi dei prodotti energetici – faceva sapere Palazzo Chigi – a decorrere dal 3 maggio 2022 e fino all’8 luglio 2022, le aliquote di accisa di cui all’allegato I del testo unico delle disposizioni legislative concernenti le imposte sulla produzione e sui consumi e relative sanzioni penali e amministrative approvato con il decreto legislativo 26 ottobre 1995, n. 504 e successive modificazioni, dei sotto indicati prodotti sono rideterminate nelle seguenti misure: benzina: 478,40 euro per mille litri; oli da gas o gasolio usato come carburante: 367,40 euro per mille litri; gas di petrolio liquefatti (GPL) usati come carburanti: 182,61 euro per mille chilogrammi; gas naturale usato per autotrazione: zero euro per metro cubo. Inoltre, per lo stesso periodo, l’aliquota IVA applicata al gas naturale usato per autotrazione è stabilita nella misura del 5 per cento”.

I prezzi continuano a salire

Nonostante le rassicurazioni, i prezzi del carburante continuano a salire. Questi sono i prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico ed elaborati dalla Staffetta, su circa 15mila impianti: benzina self service a 1,900 euro/litro (+9 millesimi, compagnie 1,905, pompe bianche 1,889), diesel a 1,821 euro/litro (+1, compagnie 1,828, pompe bianche 1,806). Benzina servito a 2,028 euro/litro (+6, compagnie 2,070, pompe bianche 1,945), diesel a 1,955 euro/litro (-2, compagnie 2,002, pompe bianche 1,863). Gpl servito a 0,832 euro/litro (-1, compagnie 0,840, pompe bianche 0,822), metano servito a 1,849 euro/kg (-13, compagnie 1,921, pompe bianche 1,793), Gnl 2,084 euro/kg (-10, compagnie 2,085 euro/kg, pompe bianche 2,083 euro/kg). Questi sono i prezzi sulle autostrade: benzina self service 1,969 euro/litro (servito 2,198), gasolio self service 1,906 euro/litro (servito 2,143), Gpl 0,918 euro/litro, metano 2,237 euro/kg, Gnl 2,089 euro/kg.

Secondo le associazioni dei consumatori, il piano previsto dal Governo sul taglio delle accise potrebbe non reggere nelle prossime settimane a causa delle conseguenze del conflitto che continua a protrarsi in Ucraina.

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram