Scontro totale nel Pd. Orlando avverte Renzi: “Referendum tra gli iscritti se ci fosse alleanza con Berlusconi”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Le acque agitate in casa del Partito democratico fanno salire la tensione. E così in una quella che non è stata una tranquilla domenica di luglio il segretario Matteo Renzi si è trovato a ricevere il messaggio chiaro e diretto di Andrea Orlando. “Se ci fosse un’alleanza tra il Pd e Silvio Berlusconi chiederei agli iscritti che ne pensano, attraverso un referendum“.

Il messaggio è arrivato in risposta alle dichiarazioni di Renzi all’assemblea dei circoli di Milano. Le parole di Orlando sono arrivate in risposta alle domande di Maria Latella su Sky Tg 24. Perché il sospetto che Renzi possa spingere per un’alleanza con gli azzurri sembra uno scenario possibile. Secondo alcuni l’unica alleanza in grado di riaprire le strade di Palazzo Chigi a Renzi.

A rispondere non il segretario, per ora, ma Lorenzo Guerini, coordinatore del Pd: “L’unico governo con Berlusconi il Pd l’ha fatto con Bersani segretario e Orlando era nel gruppo dirigente non ricordo come andò quella volta il referendum tra gli iscritti”.

Nella stessa intervista, però, Orlando ha sottolineato anche la necessità di restare uniti per impedire alla destra di vincere. Il riferimento è anche al nuovo soggetto politico presentato ieri a Roma da Pisapia con Bersani. Il dibattito a sinistra insomma non manca. Quello che manca, per il momento, è la voglia di remare insieme.