Se il criminale chiede di essere scordato

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dalla Redazione

Era inevitabile che il riconoscimento del diritto all’oblio nel caso Google da parte della corte di Giustizia europea scatenasse un vero e proprio effetto domino, con richieste più o meno bizzarre. L’ultima riguarda Renato Vallanzasca e la banda della Comasina. L’oggetto del contendere è la pagina Wikipedia dedicata al “bel René”. La richiesta ne chiede la rimozione da Google. Ma chi è l’autore dell’istanza? Probabilmente non Vallanzasca ma qualcuno che, magari citato all’interno della pagina web, non gradisce vedere il proprio nome affiancato a quello del leader della banda della Comasina.

A rendere pubblica la richiesta di rimozione è stata la stessa Wikipedia, che ha diffuso la lista delle pagine per le quali è stato invocato il diritto all’oblio. Si tratta di oltre 50 voci, alcune delle quali riguardano proprio criminali famosi. Oltre a Vallanzasca c’è, ad esempio, Gerry Hutch, noto delinquente irlandese.

La sentenza della corte europea sul diritto all’oblio è arrivata a maggio. Da quel momento Google ha ricevuto circa 91mila richieste da tutta Europa per ottenere la rimozione di 328mila link. Circa la metà di questi, secondo l’azienda di Mountain View, sarebbero stati rimossi. I Paesi più attivi da questo punto di vita sono Francia, Germania, Regno Unito, Spagna e Italia (con circa 6mila domande).