Sì al metodo Stamina per la piccola Noemi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La piccola Noemi potrà sottoporsi a cure con il metodo Stamina preso l’azienda ospedaliera Ospedali civili di Brescia. La decisione del Tribunale dell’Aquila che ha modificato il provvedimento del giudice del lavoro Anna Maria Tracanna depositato lo scorso 25 novembre e ha ordinato l’immediata somministrazione delle cellule staminali. La piccola Noemi, affetta da Sla, potrà curarsi con le cellule staminali. “Finalmente una buona notizia, dopo tanto siamo riusciti ad ottenere quello che volevamo per la nostra piccola Noemi. Adesso aspettiamo la chiamata degli ospedali Civili di Brescia”, dichiara il papà della piccola Noemi, Andrea Sciarretta.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Le nomine per tutte le stagioni

Evitando le buche più dure – vedi le parole gravissime del sottosegretario Durigon – Draghi si tiene buono il Parlamento fotocopiando senza il fuoco di sbarramento visto con Conte la stessa prudenza sulla pandemia del suo predecessore. Merito di una situazione sanitaria che migliora, ma

Continua »
TV E MEDIA