Siccità, non nominare il nome dell’acqua invano. Il Campidoglio pubblica un decalogo di buone pratiche per il risparmio idrico

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Visto il pericolo siccità nella Capitale e in vista di un possibile razionamento dell’acqua in città per circa un milione e mezzo di utenti a partire da sabato 29 luglio, qualora non venisse trovata una soluzione alternativa da Acea e Regione Lazio, il Campidoglio ha diffuso un decalogo di buone pratiche per il risparmio idrico. In una cartolina pubblicata su Facebook dall’assessore all’Ambiente Pinuccia Montanari si leggono dieci consigli a riguardo per i cittadini. Vediamoli uno per uno:

1. controlla i rubinetti;

2. utilizza rubinetti con un dispositivo per il risparmio idrico;

3. fai la doccia anziché il bagno (si può risparmiare fino a 120 litri per bagno);

4. non far scorrere l’acqua per lavare i denti o raderti;

5. preferisci lo sciacquone a scarico differenziato (mezzo scarico);

6. per lavatrice e lavastoviglie usa il ciclo economico;

7. innaffia le piante di sera quando il sole è calato;

8. scegli sistemi di irrigazione a micro pioggia programmabili;

9. innaffia le piante con acqua già usata per lavare frutta e verdura;

10. segnala subito perdite e guasti al numero verde 800 130 335.