Nuovo colpo alla cricca di Anemone

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

È in corso da parte della Guardia di Finanza di Roma nei confronti di Diego Anemone il sequestro del Salaria Sport Village e delle 9 società che gestiscono le attività al suo interno, per un valore di 200 milioni.

Molte strutture del Salaria Sport Village erano state già sequestrate dal Nucleo di polizia giudiziaria dei vigili urbani di Roma nel maggio del 2009 nell’ambito dell’inchiesta su presunti abusi edilizi compiuti nell’ambito dell’organizzazione dei mondiali di nuoto. Nel giugno del 2012 il tribunale del  Riesame aveva poi dissequestrato i manufatti.

Un secondo provvedimento però, sempre del 2012, aveva colpito le proprietà di Anemone a cui erano stai sequestrati beni e proprietà per oltre 32 milioni per il coinvolgimento nell’inchiesta Grandi Eventi. I pm ipotizzavano i reati di appropriazione indebita e riciclaggio. Il processo, che vede imputato anche Anemone, è iniziato a marzo di quest’anno.