Software per il controllo di gestione: a cosa serve e perché è così importante per le aziende

internet tastiera cinema letteratura videogame
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La gestione dei dati nelle aziende di oggi è diventata fondamentale per tenere il passo dei competitor e per individuare in tempi rapidi strategie di crescita. Per validare tutte le informazioni a disposizione dell’azienda è consigliato l’ausilio di strumenti in grado di ridurre i tempi di raccolta e di fornire report di rapida consultazione su ogni aspetto delle azioni di business, dalla produzione ai ricavi, dalla pubblicità al marketing online. Nasce così l’esigenza di avere un software per il controllo di gestione.

Software per il controllo di gestione: a cosa serve?
Aiuta ciascuna realtà imprenditoriale a pianificare gli obiettivi mediante l’analisi dei dati ed è uno strumento indispensabile per il controllo e l’archiviazione corretta della mole di informazioni che ad oggi ciascun azienda raccoglie dalle varie attività che svolge. Il software per il controllo di gestione è dunque un valido alleato per l’azienda perché consente di conoscere lo stato di salute dell’azienda per poter sviluppare gli obiettivi a breve, a medio e a lungo termine affidandosi a dati certi e controllati. Le sue applicazioni sono molteplici e coprono in pratica tutte le aree produttive di un’azienda.

Sviluppo della cultura aziendale
La presenza di un software di controllo di gestione all’interno di un’azienda è motivazionale per il team, perché la partecipazione ai processi decisionali è maggiore. I dati infatti sono a disposizione di tutti e per individuare nuove possibilità di sviluppo vengono coinvolte tutte le risorse, che possono proporre idee per ottimizzare i processi. Ciò genera maggior coinvolgimento e di conseguenza maggior soddisfazione, il tutto a vantaggio della produttività! Una dimostrazione di questo effetto c’è stata data durante il lockdown, grazie all’aumento dello smart working. Lavorare da casa ha di fatto smussato le gerarchie verticali, rendendo i dipendenti più vicini ai vertici nell’affrontare una nuova situazione, generando così una maggiore responsabilizzazione che ha inciso sulle performance del singolo, che ha lavorato per singoli obiettivi in una nuova modalità di collaborazione con i colleghi. Il controllo di quanto prodotto e del raggiungimento degli obiettivi non ha generato disagi, ma nella maggior parte dei casi è stato uno stimolo a far meglio.

Gestione del budget
Conoscere i dati e avere sempre sotto controllo il rapporto tra ricavi e investimenti effettuati è utilissimo anche nella gestione del budget. Essere certi sui numeri aziendali infatti scongiura investimenti azzardati e al contrario, a fronte di un’accertata stabilità, consente di crescere in tutta sicurezza. Durante l’emergenza Covid, le aziende che avevano sotto controllo tutti gli aspetti della propria realtà imprenditoriale sono riusciti con maggior calma ad affrontare il pericolo e molto probabilmente ne usciranno con minori sofferenze. Per questo è importante assicurarsi un controllo automatico dei dati: in caso di difficoltà o di avvenimenti imprevisti consente di agire con tempestività. I big data sono la nuova frontiera del business e anche per le piccole e medie aziende è arrivato il momento di investire sul controllo di gestione per riuscire ad essere competitivi sul mercato e essere pronti a rispondere alle situazioni imprevedibili, come ad esempio la crisi economica scatenata dal Covid 19.

 

Contenuto redazionale

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I burocrati uccidono più del virus

Dobbiamo attendere gli accertamenti medici per sapere se la giovanissima Camilla Canepa è morta per il vaccino Astrazeneca o per altro, ma in ogni caso questa tragedia ha fatto emergere tutte le falle della campagna vaccinale: il Cts, l’Aifa, Figliuolo e le Regioni. Ora non

Continua »
TV E MEDIA