Soldati cinesi in Russia, al via le esercitazioni militari in Siberia

Soldati cinesi in Russia: il ministero della Difesa di Pechino ha annunciato l'imminente inizio delle esercitazioni militari Vostok-2022.

Soldati cinesi in Russia: il Ministero della Difesa di Pechino ha annunciato che i soldati dell’esercito nazionale prenderanno parte alle esercitazioni militari “Vostok-2022” che si svolgeranno nel distretto militare orientale della Federazione russa.

Soldati cinesi in Russia, al via le esercitazioni militari in Siberia

Soldati cinesi in Russia, la nota del Ministero della Difesa di Pechino

I soldati cinesi sono pronti a partire per la Russia. Lo ha rivelato il Ministero della Difesa di Pechino tramite la diffusione di una nota. I militari saranno impegnati in esercitazioni militari congiunte a cui prenderanno parte anche squadroni afferenti agli eserciti di altri Paesi come la Bielorussia, l’India, e il Tagikistan. Presenti anche soldati provenienti dalla Mongolia.

Nell’annunciare la notizia, il Ministero della Difesa di Pechino ha precisato che la partecipazione alle manovre militari “non è collegata all’attuale situazione regionale e internazionale”.

Secondo quanto riportato nella nota, le esercitazioni si svolgeranno nel solco di un accordo di cooperazione bilateralesottoscritto dagli Stati che prenderanno parte all’iniziativa. Non è la prima volta, del resto, che i militari cinesi hanno partecipato a manovre militari organizzate dai russi. Le ultime esercitazioni organizzate da Mosca risalgono al 2018. In questa circostanza, la Cina ha inviato 3.200 unità di fanteria, più di 900 mezzi militari e 30 tra caccia ed elicotteri. Poco prima dello scoppio del conflitto russo-ucraino, inoltre, Xi Jinping e Vladimir Putin avevano annunciato di voler dare vita a una collaborazione “senza confini” tra i rispettivi Paesi.

Al via le esercitazioni militari Volstok-2022 in Siberia

Le esercitazioni militari in Russia, come riportato dall’agenzia di stampa Interfax, si terranno nel periodo compreso tra il 30 agosto e il 5 settembre. In merito alle imminenti operazioni belliche, il Ministero della Difesa di Pechino ha sottolineato che l’obiettivo della Cina “è approfondire la cooperazione pratica e amichevole con gli eserciti dei Paese partecipanti, migliorare il livello di collaborazione strategica e rafforzare la capacità di rispondere a varie minacce alla sicurezza”.

Le esercitazioni sono state battezzate con il nome “Vostok-2022”, che in russo significa “Oriente”, e si svolgeranno nel distretto militare orientale della Russia, che comprende parte della Siberia e il suo quartier generale a Khabarovsk, nei pressi del confine con la Cina.

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram