Sono 237 i medici morti finora a causa del Covid. Anelli (Fnomceo): “Siamo tornati ai tempi di marzo. Dobbiamo capire il perché di questa strage”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Salgono a 237 i decessi dall’inizio della pandemia tra i medici che erano impegnati in prima linea nell’emergenza Coronavirus. A ricordarlo è la Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri che sul suo sito ricorda i nomi dei sanitari finora deceduti. “Siamo tornati ai tempi di marzo. Dobbiamo capire il perché di quella che è una vera e propria strage, specie nell’ambito della Medicina generale” commenta il presidente della Fnomceo, Filippo Anelli. “Solo comprendendo le cause di queste morti – aggiunge -, che nella seconda ondata francamente non ci aspettavamo, potremo prevenire altri decessi e rendere onore ai colleghi scomparsi. Per questo abbiamo proposto, in accordo con il ministro della Salute, Roberto Speranza, un monitoraggio sul territorio”.