Spettacolo alla Vuelta, Quintana vola sulle motagne. Ma Froome rimonta alla grande, grande cuore di Scarponi

di Stefano Iannaccone
Sport

Spettacolo era annunciato, e spettacolo si è visto. Nella 10a tappa della Vuelta a España 2016 Nairo Quintana ha messo le ali sulle durissime rampe di Lagos de Covadonga, staccando tutti i rivali e conquistando vittoria di tappa e maglia roja, simbolo del primato nella classifica generale. L’accelerazione decisiva è arrivata a pochi chilometri dal traguardo, quando si è tolto dalle ruote Alberto Contador.

Ma sulla salita che portava all’arrivo ha impressionato anche Chris Froome, che punta alla doppietta Tour-Vuelta: il britannico si è staccato nella prima fase dell’ascesa per poi iniziare una rimonta impressionante, che lo ha portato alla conquista del terzo posto al traguardo alle spalle dell’olandese Roberto Gesink, superstite della fuga di giornata. Molto positiva anche la prestazione dell’italiano Michele Scarponi, capitano dell’Astana: l’esperto scalatore marchigiano è arrivato sesto a soli 28″ dal vincitore Quintana. L’altro atteso protagonista Contador è stato brillantissimo fino ai -5 km dall’arrivo, ma poi ha ceduto di schianto lasciando sul terreno oltre un minuto. Come spesso accade, poi, Alejandro Valverde ha giocato in difesa, evitando un naufragio.

Ecco l’ordine d’arrivo della 10a tappa della Vuelta a España 2016 (clicca sull’immagine per ingrandire)

Ordine Arrivo Vuelta 10a tappa

Screenshot del sito ufficiale della Vuelta a Espana

In classifica generale balza in vetta Quintana con 57″ di vantaggio sul compagno di squadra Alejandro Valverde, e 58″ sul rivale più temuto Froome, che ha dalla sua parte una cronometro (di 37 km) nella 19a tappa in cui può infliggere pesanti distacchi al colombiano. Quarto, a oltre 2 minuti e forse già fuori dai giochi per la vittoria finale, Esteban Chaves, che precede Contador. Il primo degli italiani è Scarponi, in nona posizione con un distacco di 3’14”. Ma se la condizione in salita regge, può ambire a un piazzamento migliori. Tra gli azzurri è messo in maniera discreta anche Gianluca Brambilla, 11°, a 3’49”. Al di sotto delle aspettative, invece, il giovane Davide Formolo attualmente sul 14esimo gradino con quasi 5 minuti di ritardo dal leader. Domani la Vuelta vivrà il primo giorno di riposo.

Ecco la classifica generale della Vuelta 2016 dopo 10 tappe (clicca sull’immagine per ingrandire)

Classifica generale Vuelta 2016 dopo 10 tappe

Tratto dal sito ufficiale della Vuelta