Stato di emergenza, verso la proroga al 31 ottobre. Il Governo valuta di posticipare anche la chiusura delle discoteche e le limitazioni ai voli in arrivo

dalla Redazione
Politica

Stato di emergenza fino al 31 ottobre, anziché fino alla fine dell’anno, come ipotizzato nei giorni scorsi, nuova stretta per la movida (riapertura delle discoteche), fino a fine mese, e stop ai voli dai Paesi ritenuti ancora ad alto rischio. Sono queste le principali misure antivirus che il Governo si appresta a varare nell’ambito di un nuovo Dpcm che martedì sarà all’attenzione del consiglio dei ministri.

Sarà un decreto legge utile per fare ordine fra le varie scadenze fissate nel corso di questi mesi, come la fine dello stato di emergenza (fissata al 31 luglio) e quella delle restrizioni imposte a locali da ballo, congressi e sagre (al 14 luglio). A riferire in Parlamento le decisioni adottate dall’Esecutivo sarà, comunque, il ministro della Salute, Roberto Speranza (nella foto), che, sempre martedì, si presenterà in Aula a Montecitorio.

“Ho già chiarito – ha detto il premier Giuseppe Conte al Fatto Quotidiano – che, sulla proroga o meno dello stato di emergenza Covid, abbiamo tempo per decidere sino a fine luglio. Sarà una decisione collegiale del governo, che verrà poi sottoposta al doveroso passaggio parlamentare con un’ampia discussione pubblica”.