Sting riapre il Bataclan. Il cantautore britannico in concerto il prossimo 12 novembre nel locale parigino. Esattamente un anno dopo la strage dei jihadisti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Torna a vivere il Bataclan. Il locale parigino, dove lo scorso 13 novembre fecero irruzione i terroristi del Califfato uccidendo 90 persone, riaprirà il 12 novembre con un concerto di Sting. Esattamente un anno dopo l’attentato. La notizia è stata confermata dallo stesso Sting dopo che la Lagardere Unlimited Live Entertainment ne aveva dato l’annuncio.  “Nel riaprire il Bataclan – dice Sting – abbiamo due missioni da compiere: la prima onorare le vittime di un anno fa, la seconda celebrare la vita e la musica”.

Quel maledetto 13 novembre di un anno fa, gruppi di fuoco spararono sulla folla all’interno del Bataclan, ma anche tra i tavolini dei caffè e dei ristoranti parigini e all’esterno dello Stade de France di Saint Denis, uccidendo 130 persone. Una serata che ha segnato profondamente la Francia, con misure di sicurezza che sono diventate sempre più stringenti. E c’è da giurare lo saranno anche domenica 13 novembre per la grande riapertura del Bataclan. D’altronde non potrebbe essere altrimenti.