Stupro alla Garbatella, donna assalita fuori da un ristorante: è caccia all’aggressore. L’appello al prefetto di Roma dopo l’escalation delle violenze: “Intervenga”

Denunciato uno stupro alla Garbatella. Gli investigatori stanno tentando di rintracciare l’uomo che si è dato alla fuga dopo l’aggressione.

Lo stupro alla Garbatella segna l’ennesimo episodio di violenza sessuale che si è consumato ai danni di una donna nella Capitale. Si inserisce in questo drammatico contesto l’appello rivolto dall’assessora alle Attività Produttive e Pari opportunità di Roma Monica Lucarelli al prefetto Matteo Piantedosi.

Stupro alla Garbatella, donna assalita fuori da un ristorante: è caccia all’aggressore. L’appello al prefetto di Roma dopo l’escalation delle violenze: “Intervenga”

Stupro alla Garbatella, donna assalita fuori da un ristorante: è caccia all’aggressore

Aggredita e brutalmente violentata da un uomo. È stata una notte di terrore quella vissuta da una donna di 40 anni. Secondo quanto riferito dagli investigatori che stanno indagando sul caso, la vittima di stupro alla Garbatella si trovava in un ristorante in via Valignano per partecipare a una cena tra amici. Durante l’incontro, si è improvvisamente assentata affermando di dover andare a prendere una cosa in macchina. Dopo alcuni minuti, siccome la donna non faceva ritorno al locale, un’amica si è preoccupata e ha scelto di andare a cercarla. La 40enne è stata trovata accanto alla sua auto in evidente stato di shock. Tra lacrime e singhiozzi ha raccontato l’incubo vissuto e, insieme all’amica, si è recata al commissariato Colombo in via Percoto per sporgere denuncia.

Dopo la denuncia, è stata trasferita in ospedale dove è stato notificato il codice rosso associato alle violenze sessuali.

Al momento, è caccia all’uomo nella Capitale. Gli investigatori, infatti, stanno tentando di risalire all’identità dello stupratore e stanno procedendo all’acquisizione di immagini e video registrati dalle telecamere di videosorveglianza situate in zona.

Intanto, sembrerebbe che l’aggressore abbia seguito la donna che usciva dal ristorante. Quando la 40enne è arrivata alla vettura e ha aperto la portiera, è stata spinta all’interno dell’abitacolo e assalita sessualmente. La vittima ha tentato di difendersi in ogni modo, urlando e chiedendo aiuto per attirare passanti. Una piccola folla si è avvicinata al veicolo mettendo in fuga l’uomo.

L’appello al prefetto di Roma dopo l’escalation delle violenze: “Intervenga”

Lo stupro alla Garbatella non rappresenta l’unico episodio di violenza sessuale che si è verificato a Roma negli ultimi giorni. Nella Capitale, infatti, è stato registrato un numero crescente di aggressioni ai danni di donne che ha spinto l’assessora alle Attività Produttive e Pari opportunità Monica Lucarelli a rivolgere un appello al prefetto di Roma Matteo Piantedosi.

“In queste ultime settimane le notizie di stupri, violenze e molestie nei confronti delle donne stanno aumentando in maniera preoccupante“, ha scritto l’assessora. “Negli ultimi due giorni il caso della ragazza minorenne violentata ad Ostia e l’episodio della scorsa notte avvenuto alla Garbatella, devono far risuonare ancora più forte un grido di allarme. Per questo motivo faccio appello alla sensibilità del Prefetto Matteo Piantedosi per mettere a punto una cabina di regiacon tutte le forze dell’ordine ponendo al centro la sicurezza delle donne e delle ragazze”.

Lucarelli, infine, ha concluso asserendo: “Se Roma vuole migliorare sul tema delle Pari Opportunità ed essere davvero una città a misura di donna, la lotta alla violenza di genere deve avere un ruolo primario. Quanto sta accadendo dal centro alla periferia è preoccupante e tutti dobbiamo fare di più per uscire da questa situazione. Lo dico da madre, donna e soprattutto rappresentante delle istituzioni”.

Pubblicato il - Aggiornato il alle 13:10
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram