Superata quota 85% della platea vaccinabile. Nell’ultima settimana somministrate 1,2 milioni di dosi. L’Italia supera Francia e Germania per numero di vaccinati

Superata quota 85% della platea vaccinabile. Nell'ultima settimana somministrate 1,2 milioni di dosi di vaccini anti-Covid.

Nell’ultima settimana sono state iniettate 1.208.156 dosi di vaccino anti-Covid. Il dato è in aumento di 127.657 unità rispetto alla settimana precedente, quando ne erano state somministrate 1.080.499. È quanto emerge dal report settimanale (qui i dati) della struttura del commissario Francesco Paolo Figliuolo. Sono circa 46 milioni le persone che hanno ricevuto almeno una dose di vaccino, un numero pari all’85,26% della platea vaccinabile, costituita dagli over 12. I vaccinati completi (con due dosi) sono invece 43,64 milioni, pari a circa l’81% della platea.

HUB VACCINALE CONFINDUSTRIA AUDITORIUM DELLA TECNICA

Il numero totale di somministrazioni – secondo l’aggiornamento di stamattina – ha superato 87 milioni. In ambito europeo, ha fatto sapere ancora il Commissario Figliuolo, l’Italia si pone ben al di sopra della media Ue, davanti a Francia e Germania per numero di somministrazioni e vaccinati totali in proporzione alla popolazione.

Positivo il trend registrato nel corso degli ultimi giorni per quanto riguarda le prime somministrazioni: ieri sono state registrate 73.296 inoculazioni, con un incremento di oltre il 34% rispetto all’inizio della settimana. Secondo il report settimanale vaccini in pubblicazione oggi, le percentuali di prime dosi/dosi uniche per fasce di età sono rispettivamente pari a: 12-19 anni: 70,47%; 20-29 anni: 86,15%; 30-39 anni: 81,14%; 40-49 anni: 81,69%; 50-59 anni: 85,91%; 60-69 anni: 89,27%; 70-79 anni: 92,13%; over 80 —: 95,08%.

Pubblicato il - Aggiornato il alle 17:10
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram