luca nisco

Luca Nisco: il rider licenziato perché aveva strappato un biglietto che inneggiava al Duce è stato riassunto da Winelivery

“Riconosciamo – spiega la nota – la responsabilità oggettiva sulla trascrizione, da parte dell’operatore locale, di un messaggio dal contenuto contrario ai suoi principi e valori, come espressamente riportato nei termini e condizioni. La nostra convinzione, come azienda e come cittadini, è di assoluta condanna ai comportamenti che inneggiano qualsiasi fascismo”