Ecco la parentopoli campana

Stangata sull’ex capo del fisco di Napoli. Sangermano finisce ai domiciliari con l’accusa di corruzione e concussione. Nel mirino dei giudici l’assunzione del nipote in cambio di favori