Telecom, finisce l’era Bernabè. Rassegnate le dimissioni da presidente esecutivo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Franco Bernabé si è dimesso dalla carica di presidente esecutivo di Telecom Italia. Il consiglio ha ringraziato Bernabè per “il grande impegno e l’elevato apporto manageriale profuso in questi anni alla guida della Società”, si legge in una nota. Bernabè era presidente del Comitato Esecutivo. Il cda è proseguito sotto la conduzione del vicepresidente Aldo Minucci. Intanto in Borsa il titolo ha recuperato.

Bernabè – precisa la nota – si qualificava come consigliere esecutivo non indipendente, ed era presidente del comitato esecutivo e possiede 468 mila azioni ordinarie (di cui n. 18.000 indirettamente) e 480mila azioni di risparmio (di cui 30.000 indirettamente) di Telecom Italia.

La discussione è partita proprio dalle dimissioni presentate da Bernabè. Sul tavolo anche un esame delle linee guida del piano industriale messo a punto dall’amministratore delegato Marco Patuano e la nomina del consigliere che dovrà prendere il posto di Elio Catania, che ha fatto un passo indietro dopo che il tribunale di Roma ne ha decretato l’interdizione.