Tiggì nemici. Di Maio vuole la testa dei direttori Rai per riportare la meritocrazia a Viale Mazzini

Una misura che sarebbe necessaria, secondo Di Maio, visto il trattamento che viene riservato al Movimento sui telegiornali Rai

Luigi Di Maio vuole riportare il merito a viale Mazzini. Il leader del Movimento Cinque Stelle vuole introdurre criteri meritocratici per la scelta dei direttori dei telegiornali della Rai. Una misura che sarebbe necessaria, secondo Di Maio, visto il trattamento che viene riservato al Movimento. Quello ravvisato dai pentastellati è un ritrovato ostracismo da parte del Tg1 dopo una cinquantina di giorni di trattamento definito, da Di Maio stesso, con “i guanti bianchi”. Un trattamento dovuto, secondo i pentastellati, al timore che potessero davvero formare un Governo, ma già terminato con l’arenarsi delle trattative di questi giorni. Con la ripresa dei bombardamenti sul Movimento. Informazione e prossime mosse sono temi trattati da Di Maio in una lettera diretta a tutti i suoi parlamentari.

Tiggì nemici. Di Maio vuole la testa dei direttori Rai per riportare la meritocrazia a Viale Mazzini
Pubblicato il - Aggiornato il alle 10:05
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram