Toh, si rivede il Veltroni critico cinematografico

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il primo amore non si scorda mai. Se poi a questo aggiungiamo anche che in politica soffia aria di rottamazione, allora il ritorno di Walter Veltroni alla critica cinematografica è ancora più comprensibile. L’ex segretario del Partito democratico sarà impegnato su Iris, la rete tematica di Mediaset diretta da Giuseppe Feyles, per commentare la retrospettiva «Se questo è un uomo».
Il primo appuntamento è per oggi, in prima e seconda serata, con il capolavoro di Stanley Kubrick «Full Metal Jacket» e «Ogni cosa è illuminata», tratto dal romanzo di Jonathan Safran Foer. L’ex sindaco di Roma si occuperà poi di «Flags of Our Fathers» e «Lettere da Iwo Jima». E così ogni settimana, fino a maggio, per un totale di dieci serate.
Al centro sempre pellicole di grande capacità evocativa. Tra gli altri titoli: «Black Book», «Dark Blue World» ,«Defiance-I giorni del coraggio» e «Intrigo a Berlino».
Tutte ottime trame, ideali per chi deve tenersi lontano da quelle romane.