Tornano a crescere contagi e decessi. 813 nuovi positivi e 162 morti nelle ultime 24 ore. Oltre la metà in Lombardia. I malati sono ancora 65mila

dalla Redazione
Cronaca

Tornano a crescere i contagi e le vittime. Nelle ultime 24 ore, secondo quanto riferisce il bollettino giornaliero del Dipartimento della Protezione civile, sono stati individuati 813 nuovi casi di infezione da Coronavirus, quasi il doppio di ieri (erano 451). E di questi oltre la metà si trovano in Lombardia (462). Il numero totale dei pazienti attualmente ancora positivi è di 65.129, con una decrescita di 1.424 assistiti sempre rispetto a lunedì.

Tra gli attualmente positivi, 716 sono ricoverati nelle terapie intensive, con una decrescita di 33 degenze, 9.991 sono ricoverati con sintomi nei reparti ordinari, con un decremento di 216 malati, mentre 54.422, pari all’84% del totale, sono in isolamento domiciliare asintomatici o con sintomi lievi. Rispetto a ieri, quando se ne erano registrati 99, i deceduti nelle ultime 24 ore sono 162 (54 in Lombardia) e portano il totale a 32.169. Il numero complessivo di guariti e dimessi sale, invece, a 129.401, con un incremento di 2.075 persone rispetto a ieri.

Nel dettaglio (qui la mappa dei contagi) i casi attualmente positivi sono: 27.291 in Lombardia, 9.635 in Piemonte, 5.330 in Emilia-Romagna, 3.754 in Veneto, 2.323 in Toscana, 2.264 in Liguria, 3.786 nel Lazio, 2.128 nelle Marche, 1.518 in Campania, 1.941 in Puglia, 204 nella Provincia autonoma di Trento, 1.524 in Sicilia, 600 in Friuli Venezia Giulia, 1.389 in Abruzzo, 308 nella Provincia autonoma di Bolzano, 66 in Umbria, 341 in Sardegna, 49 in Valle d’Aosta, 382 in Calabria, 212 in Molise e 84 in Basilicata.