Tornano i Tredicine: la Festa della Befana a Roma ora è di nuovo a rischio. Il Campidoglio sospende l’assegnazione dei banchi. E anche Cantone vuole vederci chiaro

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Tornano le polemiche a Roma per il tradizionale mercatino della Befana che come ogni anno si tiene dal 6 dicembre e per tutto il periodo natalizio a Piazza Navona. Lo storico mercato potrebbe saltare anche quest’anno. Infatti, la Giunta del Municipio Roma I Centro ha deciso di sospendere l’assegnazione dei banchi per la tradizionale festa. Un provvedimento deciso dopo che la metà dei banchi era stata riassegnata ad esponenti della famiglia Tredicine, la quale detiene il monopolio della ristorazione ambulante a Roma. LE VERIFICHE Un esponente della famiglia, Giordano Tredicine, già consigliere comunale, risulta anche coinvolto in Mafia Capitale. Questo significa che viene sospesa l’assegnazione dei posteggi agli operatori fino alla comunicazione degli esiti delle verifiche in corso. Il 21 novembre infatti la circoscrizione del centro storico aveva pubblicato le assegnazioni agli operatori: su 91 domande ne erano state accolte 42. LE INDAGINI Nel frattempo ha iniziato a indagare anche l’Anticorruzione. Il presidente dell’Anac, Raffaele Cantone, ha scritto al commissario del Campidoglio, Francesco Paolo Tronca, richiedendo una relazione dettagliata sul bando, oltre all’acquisizione di tutta la documentazione. Tronca si è dato due giorni per controllare le carte e vedere se ci sono illeciti: se risulteranno irregolarità il I municipio sarà obbligato ad annullare la gara.