Torre Annunziata, crolla una palazzina: è una tragedia. Individuata anche l’ottava vittima

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

È di 8 vittime il bilancio che dovrebbe essere a questo punto definitivo del crollo della palazzina di Torre Annunziata (Napoli). Anche l’ultimo corpo senza vita, quello del piccolo Salvatore Guida, 8 anni, è stato individuato dai vigili del fuoco che hanno scavato tra le macerie tutta la notte. Sette i corpi invece già estratti. Poco prima di trovare il bambino era stato recuperato il corpo senza vita della sorella Francesca.

Con l’individuazione dell’ottava salma tutte le persone che mancavano all’appello dopo il crollo sono state trovate.

La palazzina di quattro piani è crollata intorno alle 6.20 di ieri mattina a Torre Annunziata in provincia di Napoli. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco. Sono state coivolte due famiglie per un totale di sette persone di cui due bambini, probabilmente colte nel sonno dal crollo.

A collassare il terzo e il quarto piano del palazzo. Sarebbe venuta giù soltanto la parte nord del palazzo, quella esposta verso il mare sembrerebbe intatta. Saranno le indagini ad accertare il reale stato della palazzina e a stabilire se ci sono o meno responsabilità. Adesso è il tempo di scavare, non è quello delle polemiche e della caccia all’eventuale colpevole.

Diverse squadre dei Vigili del Fuoco sono intervenute sul luogo dell’accaduto. All’opera anche le unità cinofile per provare a rintracciare gli scomparsi. Si scava anche a mano per fare più in fretta. Interrotta la circolazione della linea ferroviaria Circumvesuviana che corre proprio nelle vicinanze del palazzo crollato.