Tragedia a Catania. Una 14enne si impicca nella sua camera: in un biglietto chiede scusa ai genitori per il suicidio

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Ha deciso di togliersi la vita nella sua camera, impiccandosi. Una ragazza di 14 anni, a Valverde in provincia di Catania, si è suicidata nella serata di ieri, chiedendo ai familiari di non sentirsi in colpa per quanto accaduto. L’adolescente ha infatti lasciato un bigliettino per motivare il suo estremo atto. A scoprire il corpo senza vita della giovane è stata la mamma, che era entrata in camera insospettita dalla prolungata permanenza della figlia in quella stanza, allertando subito i soccorso. Ma quando l’ambulanza del 118 è arriavata sul posto non c’era più nulla da fare: la 14enne era già morta per asfissia.

“C’erano delle fragilità pregresse nella ragazzina, i cui genitori si erano separati cinque anni fa. Ma cerchiamo la causa scatenante del suicidio, che al momento non emerge con chiarezza”, ha spiegato il procuratore della Repubblica di Catania, Carmelo Zuccaro. “Che sia un suicidio non ci sono dubbi anche alla luce della lettera di spiegazioni che la ragazza ha lasciato. Non emergono problemi scuola o di relazione. Attendiamo il rapporto dei carabinieri della compagnia di Gravina di Catania per avere un quadro più chiaro anche sul movente”, ha aggiunto il procuratore.