Tragedia pirata a Roma. Un bus dell’Atac investe un anziano, lo uccide e poi scappa via

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un uomo di 79 anni Roma è morto dopo essere stato investito da un autobus dell’Atac su viale Pola sulla Nomentana. L’anziano, intorno alle ore 12 di oggi, è stato colpito dalle ruote posteriori del veicolo, finendo a terra: secondo i sanitari il decesso è avvenuto sul colpo. Sul posto è arrivata la polizia locale per compiere i rilievi e cercare di comprendere quale bus abbia provocato l’incidente mortale.

Una prima ricostruzione potrebbe alleggerire la posizione dell’autista: la vittima è stata investita senza che probabilmente il guidatore se ne sia accorto. Un’altra ipotesi è che l’anziano si inciampato sbattendo contro le ruote del bus. L’Atac, comunque, sta controllando tutti i mezzi che sono transitati sulla Nomentana intorno all’ora dell’incidente.

Non è la prima volta che a Roma c’è stata una morte per investimento con un autobus. Nel febbraio 2015, infatti, Alessandro Di Santo, 20 anni, fu investito e ucciso dopo un investimento avvenuto di notte in piazza Venezia, in pieno centro a Roma.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La bugia della destra e della sinistra

Piccola bussola per chi ha perso l’orientamento tra destra e sinistra, e ieri si è smarrito ancora di più vedendo Salvini difendere Renzi dalle polemiche sull’incontro carbonaro con lo 007 Mancini nella piazzola di un autogrill. A guardarli con gli occhiali del passato, destra e

Continua »
TV E MEDIA