Tremano Ubi Banca e Compagnia delle Opere. Perquisizioni della Guardia di Finanza. Indagati Bazoli e tutti i vertici

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Trema Ubi banca. Finanzieri nella sede di Bergamo della Compagnia delle Opere e della Confiab (Confederazione degli artigiani di Bergamo). Vengono ipotizzate presunte irregolarità durante l’assemblea della banca del 2013; i fatti fanno riferimento a quando vennero eletti il Consiglio di Sorveglianza e il Consiglio di gestione dell’istituto. Secondo l’accusa sarebbero state raccolte illegalmente deleghe in bianco e anche deleghe con firme falsificate. Sono indagati il presidente del consiglio di sorveglianza di Banca intesa San Paolo Giovanni Bazoli nella qualità di presidente dell’ Associazione banca lombarda e piemontese e i vertici di Ubi banca. Sotto la lente Franco Polotti, presidente del consiglio di gestione di Ubibanca, Andrea Moltrasio, presidente del consiglio di sorveglianza, Victor Massiah, amministratore delegato, Mario Cera, vicepresidente vicario del consiglio di sorveglianza, e Emilio Zanetti, consigliere di amministrazione della Banca Popolare di Bergamo e della Banca Popolare Commercio e industria. Per loro il reato ipotizzato è ostacolo alla vigilanza.

Illecita influenza su assemblea viene ipotizzata per Antonella Bardoni, presidente della Confiab (Confederazione artigiani di Bergamo) e componente il consiglio di sorveglianza di Ubi Banca, Giuseppe Sciarrotta, responsabile del servizio rapporti con i soci dell’istituto, Guido Marchesi, consulente dello stesso servizio, Marco Mandelli, direttore generale della Banca Popolare Commercio e Industria (gruppo Ubi),e Rossano Breno, in passato presidente della Compagnia delle Opere di Bergamo.