Troppi incidenti mortali sul lavoro. Impennata per le morti bianche nel 2017. Boom nel settore industriale

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Incidenti e morti sul lavoro in aumento. Il dato provvisorio diffuso ieri dall’Inail fissa l’asticella a quota 591, ben 29 in più rispetto ai 562 decessi dello stesso periodo dell’anno precedente. Una percentuale che fa segnare un +5,2%.

I dati Inail parlano anche di 380.236 denunce d’infortunio pervenute, 4.750 in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Si è registrato un netto aumento degli infortuni: +1,2% per i lavoratori e +1,4% per le lavoratrici.

Il settore che ha subito l’impennata è quello industria e servizi con +2,1% e la gestione Conto Stato dipendenti (+3,6%), mentre Agricoltura e Conto Stato studenti delle scuole pubbliche statali hanno fatto segnare una diminuzione. Aumento delle denunce nel Nord Italia, aumenti non significativi al Centro e diminuzione al Sud con cali significativi in Puglia e Sicilia. Le morti sul lavoro riguardano soprattutto gli uomini con 531 decessi nel 2017 contro i 60 decessi femminili.